MARE ACCESSIBILE IN ABRUZZO: L’ASD Costa dei Trabocchi® presenta “Le ali di Simmy”, prima imbarcazione per tutti sulla Costa dei Trabocchi.

Lunedì 13 agosto 2012, al Porto di Ortona (CH) si è svolta la presentazione ufficiale de “Le ali di Simmy”: primo natante accessibile che permetterà a tutti di visitare la Costa dei Trabocchi via mare.
Si tratta di una barca da 14 posti che non ha barriere architettoniche e, per questo, capace di accogliere ogni categoria di turista, anche famiglie con passeggini, donne in stato di gravidanza, disabili, persone anziane e chi, per i più svariati motivi, ha problemi di deambulazione (ES: infortunati con stampelle).

Intervista a Gianni Di Muzio (C.E.O. Abruzzoinformation) e Patrizia De Virgiliis (Direttore Tecnico dell’ASD “Costa dei Trabocchi):

«Il nome di questa nostra imbarcazione – ha dichiarato Giancarlo Di Salvatore, Segretario dell’ASD “Costa dei Trabocchi®” – è dedicato a Simona Petaccia, Presidente della onlus Diritti Diretti che da anni si batte affinché si capisca l’importanza etica ed economica del “Turismo per tutti” in Abruzzo».
«Abbiamo deciso di investire risorse finanziare e umane in questo settore – ha continuato Di Salvatore – perché è stato il viaggiatore a chiedercelo. La Regione Abruzzo sta puntando molto nel turismo, ma ancora oggi troppo spesso le richieste di chi ha problemi motori non possono essere soddisfatte da risorse turistiche, istituzioni culturali, eventi e attività ricreative presenti sul nostro territorio. Noi, invece, abbiamo deciso di ascoltare queste istanze assordanti: in Europa si stimano 260 milioni di persone, per un indotto di 166 miliardi di euro».
«Si tratta – ha concluso Patrizia De Virgiliis, Direttore Tecnico dell’ASD “Costa dei Trabocchi ®” – di un importante mercato da intercettare. Abbiamo già instaurato rapporti con associazioni che raggruppano italiani all’estero le quali sono molto attirate dai nostri progetti. Un particolare interesse verso le nostre attività è legato a gruppi presenti in Libano (Paese con cui abbiamo già fissato delle tappe comuni), nonché con abruzzesi residenti negli USA. Per farlo al meglio, siamo in contatto con Dino Angelaccio (Direttore Laboratorio Accessibilità Universale – Università degli Studi di Siena) e Fabrizio Vescovo (Progettista della “Casa Agevole” presso la Fondazione Santa Lucia di Roma)».

Info e prenotazioni